Articoli
1 settembre 2018

La promozione della donazione nella scuola

LA MIA VITA IN TE è un progetto di rete promosso da Istituzioni ed Associazioni del Dono al fine di sensibilizzare la popolazione mantovana sul tema della donazione e del dono. Promotori del progetto sono ATS della Val Padana, ASST Mantova, Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Mantova, Ufficio Scolastico Territoriale di Mantova, Csv Lombardia Sud sede territoriale di Mantova, ABEO Mantova, ADMO Lombardia, AIDO Provinciale Mantova, AVIS Provinciale Mantova.

La Rete di Progetto sceglie di concentrare i propri sforzi principalmente sulla Scuola, a tutti i livelli, in quanto principale agenzia di formazione ed educazione alla salute e al vivere civile. L’obiettivo è diffondere tra i giovani, futuri cittadini e potenziali donatori, i valori della solidarietà.

Il progetto LA MIA VITA IN TE propone alle Scuole del territorio mantovano alcune iniziative interdisciplinari incentrate sul tema della solidarietà, dello star bene insieme e della donazione avendo come obiettivo lo sviluppo delle competenze trasversali che consentano di creare le basi alla cultura del dono e alla futura scelta effettiva della donazione.

Sono previste attività in ogni livello scolastico, la cui finalità è stimolare, promuovere, possibilmente, radicare la cultura del rispetto reciproco, della comprensione dei bisogni propri e dell’altro, del mutuo aiuto e della solidarietà. Dando la possibilità, poi, alla fine del percorso che avviene negli ultimi anni della scuola superiore, di essere informati correttamente su tutti gli aspetti del tema della donazione di cellule staminali, organi e sangue e di poter effettuare una scelta consapevole su tale tematica attivandosi direttamente grazie al progetto in caso di scelta affermativa. La donazione risulta essere una possibile espressione di quel corpus di competenze che devono essere acquisite nel percorso formativo del cittadino.

Scuola Primaria

CLASSE QUINTA – “IN VIAGGIO VERSO LA DONAZIONE”
L’obiettivo è consentire l’associazione tra la tematica sociale della donazione con quella scientifica del corpo umano e della salute per rafforzare le competenze sociali e civiche dell’alunno che scoprirà il mondo del volontariato, le sue attività e la sua concretezza e rafforzerà le conoscenze in tema di midollo osseo, sangue ed organi e della loro donazione
Questo modulo prevede la collaborazione di insegnanti e volontari esperti Gli insegnanti prepareranno l’incontro proponendo agli studenti una ricerca sul tema della donazione o la visione di filmati inerenti ed invieranno il materiale raccolto o le domande scaturite al referente del progetto. I volontari entreranno in classe per effettuare un singolo intervento diretto della durata di 2h in cui proporranno attività ludiche per veicolare al meglio i concetti.
Propedeutico all’intervento diretto del volontario associativo esperto sarà l’attività dell’insegnante cui verranno fornite materiali ed indicazioni specifiche.

Scuola secondaria di primo grado

CLASSE SECONDA – “LA SOLIDARIETÀ PORTA AL DONO”
A partire dallo studio del corpo umano o della solidarietà si introducono i temi degli stili di vita, della donazione e del volontariato, evidenziando come quest’ultimo sia qualcosa di realizzabile da chiunque in qualsiasi momento ed età anche in forma personale non codificata.
Anche questo modulo prevede la collaborazione di insegnanti e volontari esperti. Gli insegnanti prepareranno l’incontro proponendo agli studenti una ricerca sul tema della donazione o la visione di filmati inerenti ed invieranno il materiale raccolto o le domande scaturite al referente del progetto. I volontari entreranno in classe per effettuare un singolo intervento diretto della durata di 2h in cui proporranno attività ludiche per veicolare al meglio i concetti.
Propedeutico all’intervento diretto del volontario associativo esperto sarà l’attività dell’insegnante cui verranno fornite materiali ed indicazioni specifiche.

Scuola secondaria di secondo grado

CLASSI QUARTE (classi terze degli istituti professionali o degli istituti che scegliessero di inserire il percorso nell’Alternanza Scuola-Lavoro) – “PERCORSO FORMATIVO”:
1. Primo incontro formativo (2h) FOCUS SUL DONO: L’obiettivo dell’incontro è il confronto tra gli studenti sulle tematiche che orbitano intorno alla donazione. Utilizzando la metodologia del focus group potranno essere affrontate, successivamente alla visione di un filmato, le emozioni, le predisposizioni e le resistenze alla donazione presenti nella società e nel gruppo classe. Per un miglior coinvolgimento e la creazione di un gruppo di discussione più proficuo e arricchente si ritiene importante effettuare questo incontro su singola classe in uno spazio che dia la possibilità di spostare banchi e sedie al fine di creare un cerchio. Rispondendo alla collaborazione in essere con la Rete Scuole che Promuovono Salute si segnala la possibilità di gestire questo primo incontro internamente: gli insegnanti della scuola possono prendere in carico l’incontro dopo una formazione di 1ora.
2. Secondo incontro formativo (2h) MORTE ENCEFALICA, aspetti medici e legali: In questo incontro che potrà essere effettuato su più classi (con non più di 40-50 studenti, possibilmente) verranno trattati gli aspetti medici e legali della morte encefalica. La scelta della tematica deriva dall’osservazione che spesso le persone non si esprimono sulla donazione per paura, paura che la donazione possa mettere a rischio la propria vita. Questo aspetto è tanto più forte quando si parla di donazione d’organi, per questo è necessario informare correttamente gli studenti sulle tutele derivanti dalle leggi e dalle pratiche mediche garantite al cittadino che si trova in una condizione medica che potrebbe portare al prelievo di organi a seconda delle dichiarazioni di volontà del cittadino stesso. L’incontro sarà tenuto da un medico rianimatore o da altri operatori sanitari della rianimazione dell’ospedale di Mantova, l’unico in provincia dove sia possibile effettuare la procedura del prelievo d’organo, e da un’operatrice di ATS Mantova);

CLASSI QUINTE (classi quarte degli istituti professionali o degli istituti che scegliessero di inserire il percorso nell’Alternanza Scuola-Lavoro) – “INCONTRO INFORMATIVO”
Il percorso si conclude in quinta con un singolo INCONTRO INFORMATIVO di 2 ore che tratterà gli aspetti medici delle donazioni di midollo osseo, organi e sangue e gli aspetti associativi delle diverse donazioni. L’obiettivo, ancora una volta, è rendere il singolo studente libero di scegliere consapevolmente in base ad informazioni corrette sulle modalità e le conseguenze delle donazioni. Al termine dell’incontro verrà distribuito un questionario e verrà data la possibilità agli studenti di richiedere ulteriori informazioni alle associazioni di loro interesse mediante la distribuzione di moduli per le richieste di contatto (moduli in cui i ragazzi possono esprimere il loro interesse verso un’associazione che si impegna a contattarli per fornire loro maggiori informazioni).

    Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi condividerlo con i tuoi amici?

     
      Articolo visto da 291 persone
      1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
      Loading...

      Lascia un Commento

      Lascia un commento o una tua considerazione articolo appena letto.

      Devi aver fatto il login per inviare un commento

      Campagna pubblicitaria AVIS - Scarica il PDF Campagna pubblicitaria AVIS - Scarica il PDF Campagna pubblicitaria AVIS - Scarica il PDF
      Diventa fans della nostra pagina Facebook
      Iscriviti ai nostri feed rss